PIANA DI CASTELLUCCIO DI NORCIA e dintorni

L’Umbria è una regione molto interessante che offre molto ai turisti sia da un punto di vista paesaggistico/culturale che gastronomico. 

Vogliamo parlarvi questa volta della piana di Castelluccio di Norcia, un’immensa pianura famosa principalmente per la fioritura delle lenticchie che a fine primavera/inizio estate si colora di moltissime sfumature creando un ambiente davvero suggestivo.

Noi ci siamo andati fuori stagione e abbiamo potuto invece apprezzare la meraviglia dei cavalli che popolano allo stato brado la piana con la possibilità per adulti e bambini di fare delle passeggiate nella radura e ammirare ancor di più il suo scenario.

Il camper, in questo periodo di stagione, può essere parcheggiato in modo gratuito nel prato in una zona delimitata; chiaramente non essendo un’aerea di sosta attrezzata non ci sono servizi ne corrente elettrica ma è davvero appagante trascorrere almeno una notte in questo posto, al mattino verrete avvicinati da due asinelli che vivono insieme ai cavalli che si avvicinano ai camper in cerca di cibo. 

Abbiamo poi visitato Castelluccio spostandoci col camper direttamente lì ma è possibile anche raggiungerla a piedi in circa 30 minuti dal camper attraverso un sentiero un po’ in salita.

Ci siamo resi conto solo visitandola della devastazione che il terremoto del 2016 ha portato in questo piccolo borgo andato praticamente tutto distrutto. Molte persone vivono ancora nei container vicino alle loro abitazioni e anche i negozi sono stati trasferiti in container, una situazione surreale per chi come noi non aveva mai visto da vicino una zona terremotata. Vale lo stesso discorso per Norcia dove siamo andati il giorno seguente.

Il camper lo abbiamo sistemato proprio all’ingresso del paese nel parcheggio di una scuola dove c’erano altri camper già parcheggiati.

Anche qua ci sono molti monumenti crollati o abitazioni puntellate in attesa di lavori importanti.

Vi consigliamo di acquistare in queste zone legumi, formaggi e ottimi salumi, non ve ne pentirete! 

Qui sotto potete trovare un video del nostro weekend dove oltre alla visita dell’Umbria ci ha visto passare anche dalla meravigliosa Emilia Romagna… BUONA VISIONE! 

(se poi non l’avete ancora fatto vi invito ad iscriverci al nostro canale YouTube e cliccare sulla campanellina per rimanere aggiornati sui prossimi video che pubblicherò)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri articoli

News

Schaudt OVP 01…questo sconosciuto

Vi è mai capitato di bruciare una schedadi un qualsiasi impianto del camper o anche semplicemente che il frigo alimentato a 220V andasse in protezione obbligandoci a cambiare tipologia di alimentazione? A me si, e per fortuna il secondo caso.

RAI ISORADIO intervista Caravan Andre

ISORADIO intervista Caravan Andre

GOLE DEL DADES, Camping Ait Oudinar

Per visitare le gole del Dades avevamo visualizzato sulla mappa un campeggio che in realtà al nostro arrivo abbiamo trovato in stato di abbandono. Proseguendo sulla strada che ci avrebbe condotto alla bella e famosa strada piena di tornanti che attraversa il canyon tra le montagne dell’Alto Atlante, ci siamo imbattuti nel camping Ait Oudinaruna, una piacevolissima scoperta!

RABAT, parcheggio presso benzinaio Shell

Rabat è la capitale del Marocco, in quanto tale e’ una grande città e non ha campeggi vicino al centro storico. La nostra intenzione era invece quella di poter sostare in città per poterci muovere in modo dinamico quindi abbiamo optato per la sosta libera trovando ospitalità nel parcheggio del benzinaio Shell (catena diffusissima in Marocco).