MONTAGGIO PARASCHIZZI AL CAMPER

Con l’avvicinarsi della stagione autunnale e invernale i nostri giri a spasso per il mondo ci fanno incontrare tanto meteo avverso, dalla pioggia alla neve.

Non da meno, pensiamo anche a quanto sale che viene gettato sulle strade al fine di non farle ghiacciare, tiriamo su con le ruote lanciandolo contro il sotto pianale dei nostri mezzi.

Ho pertanto pensato di installare i paraschizzi dietro le ruote posteriori cercando così di limitare i danni.

Li ho acquistati su Amazon e sostituendo la staffa di bloccaggio fornita in dotazione con un’altra ad “L” li ho fissati al sotto pianale del camper: Da un lato sono riuscito a sfruttare due viti già presenti che sorreggevano una forassite mentre dall’altra li ho avvitati chiaramente sigillando il tutto.

Passato qualche giorno ho subito avuto modo di provarne il funzionamento dopo il ritorno da un weekend piovoso.

PROMOSSI

Articolo precedenteMAZIDA AMMOS BEACH (CRETA)
Articolo successivoEAST BEACH (CRETA)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri articoli

News

RAI ISORADIO intervista Caravan Andre

ISORADIO intervista Caravan Andre

GOLE DEL DADES, Camping Ait Oudinar

Per visitare le gole del Dades avevamo visualizzato sulla mappa un campeggio che in realtà al nostro arrivo abbiamo trovato in stato di abbandono. Proseguendo sulla strada che ci avrebbe condotto alla bella e famosa strada piena di tornanti che attraversa il canyon tra le montagne dell’Alto Atlante, ci siamo imbattuti nel camping Ait Oudinaruna, una piacevolissima scoperta!

RABAT, parcheggio presso benzinaio Shell

Rabat è la capitale del Marocco, in quanto tale e’ una grande città e non ha campeggi vicino al centro storico. La nostra intenzione era invece quella di poter sostare in città per poterci muovere in modo dinamico quindi abbiamo optato per la sosta libera trovando ospitalità nel parcheggio del benzinaio Shell (catena diffusissima in Marocco).

ASSILAH, Camping Echrigui

Ottimo camping situato sia vicino al mare che al centro della città (medina c.ca km1). Anche se l’ingresso può sembrare preciso, specie per il vialetto che si sviluppa subito dopo, le grosse aree di dedicate alla sosta, in erba, permettono il parcheggio anche di mezzi di grosse dimensioni.