LE NEWS DAL SALONE DEL CAMPER 2020 SECONDO CARAVAN ANDRE

Sabato 12 Settembre, sono andato all’apertura del consueto Salone del Camper 2020. Purtroppo come mi aspettavo, vuoi tutti i problemi dovuti al Covid-19, vuoi la concomitanza del Caravan Salon di Dusseldorf in Germania, le novità, specie in ambito caravan sono state veramente limitate.

La prima è stata la caravan completamente priva di impianto a gas promossa dalla casa Weinsberg modello CaraCito ma che non mi ha coinvolto più di tanto in quanto non la reputo comoda, almeno in Italia per svariati motivi come l’assorbimento di corrente, a mio parere troppo alto per quanto viene offerto in alcuni camping e il fatto di essere meno autosufficiente di sempre considerato che devi essere collegato ad una colonnina del 220V per far funzionare quasi tutto (fornelli, frigo, ecc) a meno che tu non abbia un super impianto batteria, inverter, pannello, ecc… (che solo pochissimi hanno, forse nessuno). Comunque parere mio personale.

La cosa che mi ha colpito di più ma e che non conoscevo, e non avevo mai avuto modo di vedere dal vivo, è stato l’innovativo sistema di riscaldamento della Truma montato su una Tabbert Da Vinci. Sto parlando del Truma Vario Heat, un’innovativa stufa a gas ed elettrica che riscalda la caravan con la ventilazione forzata, tipo la ormai conosciuta Combi, ma senza la produzione di acqua calda che viene sempre prodotta dal Truma Therme.

Di seguito i suoi vantaggi:

  • Non occupa molto spazio e può essere installata all’interno di uno dei gavoni/cassapanche della caravan
  • Con un sistema di sicurezza montato sul regolatore di gas, può funzionare anche in viaggio
  • Non va solo a gas ma anche a corrente 220V e cosa non da poco, se finisce il gas automaticamente passa al funzionamento elettrico
  • Il peso veramente ridotto
  • Potenza termica a regolazione automatica, i livelli di potenza si adattano alla temperatura selezionata
  • Oltre al comando a rotella manuale può essere collegata in alternativa al comando digitale Truma CP Plus vario Heat

Unico svantaggio, se così lo possiamo considerare, rispetto alla classica stufa Trumatic, è l’assorbimento di tensione per la ventilazione forzata che nel caso di soste in libera in inverno possono far collassare un classico impianto a 12V con una batteria dei servizi.

(I marchi mostrati nelle foto appartengono ai legittimi proprietari e sono utilizzati per finalità illustrative del prodotto oggetto dell’articolo. Su richiesta saranno rimossi immediatamente)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri articoli

News

RAI ISORADIO intervista Caravan Andre

ISORADIO intervista Caravan Andre

GOLE DEL DADES, Camping Ait Oudinar

Per visitare le gole del Dades avevamo visualizzato sulla mappa un campeggio che in realtà al nostro arrivo abbiamo trovato in stato di abbandono. Proseguendo sulla strada che ci avrebbe condotto alla bella e famosa strada piena di tornanti che attraversa il canyon tra le montagne dell’Alto Atlante, ci siamo imbattuti nel camping Ait Oudinaruna, una piacevolissima scoperta!

RABAT, parcheggio presso benzinaio Shell

Rabat è la capitale del Marocco, in quanto tale e’ una grande città e non ha campeggi vicino al centro storico. La nostra intenzione era invece quella di poter sostare in città per poterci muovere in modo dinamico quindi abbiamo optato per la sosta libera trovando ospitalità nel parcheggio del benzinaio Shell (catena diffusissima in Marocco).

ASSILAH, Camping Echrigui

Ottimo camping situato sia vicino al mare che al centro della città (medina c.ca km1). Anche se l’ingresso può sembrare preciso, specie per il vialetto che si sviluppa subito dopo, le grosse aree di dedicate alla sosta, in erba, permettono il parcheggio anche di mezzi di grosse dimensioni.