ABBAZIA DI SAN GALGANO – Area parcheggio camper free

Nel comune di Chiusdino, in provincia di Siena abbiamo visitato l’abbazia di San Galgano. L’edificio adesso è sconsacrato ma risale al secolo XII costruito dai monaci cistercensi. La particolarità dell’abbazia è data dalla mancanza del tetto che è crollato intorno a fine 1700 a causa di un fulmine che colpì il campanile.

La pianta dell’edificio è a croce Latina ed è stata la prima chiesa costruita in stile gotico in italia. L’ingresso all’abbazia è a pagamento e comprende oltre a quella, la visita dell’Eremo di Montesiepi che è la chiesa a forma circolare dove è custodita al centro e coperta da una cupola trasparente la famosa Spada nella Roccia che San Galgano infilò nella pietra quando decise di ritirarsi e condurre su quelle colline una vita da eremita invece che la vita irregolare da guerriero che aveva avuto fino a quel momento. La chiesa si raggiunge a piedi dall’abbazia con un breve percorso sterrato e dissestato. (Chi avesse difficoltà motorie o passeggini al seguito c’è anche la strada asfaltata che porta alla chiesa). Di fianco alla chiesa c’è un negozietto di souvenir/erboristeria.

Per visitare questi luoghi in camper c’è un’area parcheggio gratuita a pochi metri dal sito storico in cui è possibile anche pernottare. Si vedono i residui di quella che prima era un’area di sosta organizzata ma ora in disuso, ci sono infatti delle vecchie colonnine elettriche non funzionanti e la zona carico/scarico recintata in modo da impedirne l’utilizzo. Nei pressi del parcheggio c’è il ristorante di un agriturismo e nient’altro quindi per chi avesse programmato di trattenersi per pernottare o per più giorni, conviene fare la spesa prima di arrivare anche se devo dire che la visita si fa in davvero poco tempo quindi una sosta breve è sufficiente. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Altri articoli

News

Schaudt OVP 01…questo sconosciuto

Vi è mai capitato di bruciare una schedadi un qualsiasi impianto del camper o anche semplicemente che il frigo alimentato a 220V andasse in protezione obbligandoci a cambiare tipologia di alimentazione? A me si, e per fortuna il secondo caso.

RAI ISORADIO intervista Caravan Andre

ISORADIO intervista Caravan Andre

GOLE DEL DADES, Camping Ait Oudinar

Per visitare le gole del Dades avevamo visualizzato sulla mappa un campeggio che in realtà al nostro arrivo abbiamo trovato in stato di abbandono. Proseguendo sulla strada che ci avrebbe condotto alla bella e famosa strada piena di tornanti che attraversa il canyon tra le montagne dell’Alto Atlante, ci siamo imbattuti nel camping Ait Oudinaruna, una piacevolissima scoperta!

RABAT, parcheggio presso benzinaio Shell

Rabat è la capitale del Marocco, in quanto tale e’ una grande città e non ha campeggi vicino al centro storico. La nostra intenzione era invece quella di poter sostare in città per poterci muovere in modo dinamico quindi abbiamo optato per la sosta libera trovando ospitalità nel parcheggio del benzinaio Shell (catena diffusissima in Marocco).